Tartufo nero uncinato

foto tartufo nero uncinato

Di tutti i funghi che troviamo in natura, il tartufo è decisamente il più pregiato e desiderato. Ci sono tante varietà di tartufo è una di queste è il tartufo nero uncinato o scorzone invernale.

Questo tartufo è molto affine al tartufo estivo, tanto che alcuni esperti ritengono sia una sua variante.

Il suo nome (Tuber uncinatum Chatin) ha un perché, infatti se osservi bene le sue spore noterai che sono molto particolari. Prova ad usare un microscopio e noterai che ci sono dei piccoli filamenti che assomigliano a degli uncini.

Il suo periodo (la scorza), poco rugoso, presenta verruche nere. La gleba (polpa) raggiunge, a seconda della maturazione, una colorazione dal nocciola scuro al cioccolato con numerose venature ramificate e chiare.

Tartufo nero uncinato dove cresce

Il tartufo nero uncinato, o scorzone invernale, diversamente dal suo simile estivo, ama gli ambienti molto ombreggiati, il più possibile privi di raggi solari che ne danneggerebbero lo sviluppo, dato che bloccano o arrestano la sua maturazione.

Lo trovi facilmente nei boschi, dove si sviluppa in simbiosi con gli alberi a latifoglia, boschi di carpino nero, di cerro e di roverella, Vive bene anche nelle pinete, visto la sua predilezione per le zone al riparo dal sole. 

Il terreno adatto alla maturazione del questo tipo di tartufo, dove puoi reperirlo, è quello argilloso, ricco di humus e sostanza organica. Oltre alle caratteristiche menzionate, questo tartufo esige un suolo molto umido e quote medio alte fino a 1200 sul livello del mare.

In Italia è più frequente al Centro-Nord ma è comune anche in alta collina e in montagna nelle regioni centrali. Tuttavia puoi individuarlo anche in altre zone, purché il terreno sia quello ideale per la crescita di questo tartufo un pò esigente.

Per raccoglierlo nessun problema. Giace a pochi centimetri di profondità, il che richiede un impegno moderato per scovarlo.

Caratteristiche

Come tutti gli altri tartufi, questa variante ha proprietà naturali molto interessanti. Infatti di una fama non plus ultra per le elevate quantità di antiossidanti che contengono. Se vuoi contrastare i radicali liberi sappi che gli elementi del tartufo uncinato sono l’ideale perché ti consentono di ridurre gli effetti dannosi dello stress ossidativo.

Riassumendo possiamo dire che questa variante di tartufo giova al rallentare l’invecchiamento delle cellule.

Un’altra peculiarità di questo fungo è che essendo ricco di sali minerali aiuta la digestione, rendendola più rapida.

Come vedi il tartufo ha benefici non indifferenti sulla salute. Ma il bello è che non solo fa bene ma è anche buono, anzi una vera delizia per il gusto e l’olfatto.

Ha un profumo intenso e aromatico, molto avvolgente. Il sapore ricchissimo e gustoso, con note di nocciola e grana permette di impiegare questo tartufo in mille modi. Vedrai che arricchirà ogni tua  portata, che tu lo preferisca crudo o cotto.

Puoi procurarti questi tartufi nei mesi di ottobre, novembre e dicembre. Essendo conosciuto anche come scorzone invernale, i migliori tartufi sono quelli che maturano nel periodo invernale dell’anno. La produzione prosegue tuttavia fino a febbraio e molto raramente si raccoglie in aprile e maggio.

Prezzo

Visto le sue caratteristiche, è molto apprezzato, e il suo prezzo, come per altri tartufi non è definito, ma varia molto, sia di anno in anno, che anche all’interno della stessa stagione. Questo tartufo costa un po’ di più perché è disponibile per un breve periodo, solo alcuni mesi all’anno.

I prezzi di vendita, molto indicativi, comunicano un costo di :

  • 240.00 € al  kg per una piccola pezzatura (15-30gr)
  • 300.00 € al kg per una pezzatura media (30-50 gr),
  • 360 € per una pezzatura grande (50-100gr).

Per le pezzature più grandi vengono vendute a pezzo piuttosto che al kg

Come detto sopra, sono prezzi del tartufo nero uncinato molto indicativi e possono variare molto da quelli elencati. A te di fiutare il prezzo migliore!