Cane da tartufo distratto: tecniche per farlo concentrare

Cane da tartufo distratto: Leyla il cocker da tartufi che si distrae molto facilmente
Leyla la cockerina da tartufi distratta

Il vostro cane da tartufo distratto proprio non ne vuole sapere di concentrarsi? Beh succede spesso ma non è detto che sia un indice così importante che possa farvi pensare di aver sbagliato qualcosa.

Indice dei contenuti

Le cause

Molte volte le cause per le quali il vostro cane da tartufo sia distratto e non riesca a concentrarsi sono varie e sono da valutare nel corso del tempo eseguendo vari test.
Cerchiamo di fare chiarezza e per questo elenchiamo le varie possibili cause per le quale il vostro amico a 4 zampe non mette il naso alla ricerca dei nostri tanto amati tartufi.
Tra le cause più comuni e ricorrenti ci sono:

  • la giovane età del cane : questa variabile è quasi sempre la causa principale che scaturisce le altre
  • scarso rapporto tra cane e padrone
  • mancata concentrazione data da fonti di disturbo esterne
  • sessioni iniziali troppo lunghe e poco intense

La tecnica per rimediare

Qualunque sia la motivazione più o meno certa (o intuita) per la quale vi ritrovate ad avere un cane da tartufo distratto non cambia il primo approccio iniziale al cambiamento.


Mi spiego meglio : a prescindere da tutto dovrete essere in grado di instaurare un rapporto veramente affiatato tra voi e il vostro cane da tartufo. Cercate di avere continue interazioni con il cane durante la giornata usando un timbro di voce normale e regolare.

Una volta fatto ciò iniziate a fare le prime uscite utilizzando un timbro di voce più importante e cercate di usare movimenti e parole ricorrenti. Il vostro cane dovrà associare questi segnali all’uscita al tartufo, sarete già a buon punto.


Le prime uscite dovranno essere brevi 15 – 20 min massimo e molto concentrate sulla ricerca. Usate un termine ripetuto di continuo e dosate il timbro di voce in base al livello di concentrazione che il cane sulla ricerca a terra.

Chiaramente alle prime uscite, se non stiamo parlando di un cane già ben avviato, si consiglia di uscire in tartufaia e magari di aiutarsi con qualche semina manuale in modo da andare a colpo sicuro.

Se il vostro cane ha il carattere giusto e il fiuto giusto per la cerca del tartufo, sarà importante fargli associare il massimo dei segnali di comando al momento della cerca con sessioni brevi ed intense.

Ogni cane naturalmente ha i suoi difetti e vanno affrontati di mano in mano ma comunque abbiamo testato che nella maggior parte dei casi, l’approccio che vi stiamo consigliando funziona e migliora la performance del cane.

L’esperto del cane da tartufo vi risponde

Ad ogni modo, se avete domande o richieste da farci, scriveteci compilando il form qui sotto.

Noi del team di ricerca tartufi insieme al nostro esperto siamo ben disponibili a rispondere alle vostre domande. Se avete domande più specifiche e siete alla ricerca di un consiglio personalizzato sul vostro cane siete nel posto giusto.

Scriveteci, il nostro esperto vi risponderà in poco tempo. Vi aspettiamo!